sabato 13 novembre 2010

Nomi con doppio genere grammaticale

Alcuni nomi, possono essere maschili o femminili, pur mantenendo la stessa forma. Il significato, però, cambia a seconda del genere. Diamo sotto l'elenco dei più comuni:


Maschile Femminile
l'asse (in geometria è la retta intorno alla quale gira un corpo) l'asse (tavola di legno)
il boa (serpente; o anche sciarpa di piume) la boa (galleggiante ancorato al fondo di mari, laghi, etc...)
il caccia (tipo di aereo militare) la caccia (uccisione di animali selvatici)
il camerata (membro del partito fascista) la camerata (stanza dormitorio di caserme, ospedali, etc...)
il capitale (ricchezza, beni, patrimonio) la capitale (città sede degli organi politici di uno Stato)
il finale (parte conclusiva di libri, film,canzoni) la finale (gara conclusiva di una competizione sportiva)
il fine (obiettivo, scopo) la fine (conclusione)
il fronte (linea su cui si svolgono le operazioni in guerra) la fronte (parte superiore della faccia)
il lama (animale sudamericano; o anche monaco buddista) la lama (parte affilata di coltelli, spade, etc...)
il mitra (fucile automatico) la mitra (copricapo dei vescovi)
il morale (umore, stato d'animo) la morale (l'etica)
il moto (movimento) la moto (veicolo a motore a due ruote)
il prima (ciò che è accaduto in precedenza) la prima (prima rappresentazione di un'opera teatrale, cinematografica, etc...)
il radio (elemento chimico; o anche osso dell'avambraccio) la radio (apparecchio radiofonico)
il rosa (nome del colore) la rosa (nome del fiore)
il viola (nome del colore) la viola (nome del fiore; o anche lo strumento musicale)